Sequestrati manufatti abusivi non ancora completati

Crotone, Giovedì 12 Aprile 2018 - 13:14 di Redazione

Manufatti abusivi non ancora completati sono stati sequestrati nei giorni scorsi dai carabinieri forestali in un’area agricola del comune di Petilia Policastro, di proprietà privata. La presunta responsabile dell’abuso è stata denunciata.   A seguito una richiesta d’intervento nella loc. San Demetrio del territorio di Petilia Policastro, i carabinieri forestali della Stazione di Petilia Policastro, hanno notato manufatti in corso di edificazione all’interno di un’area privata a vocazione agricola di proprietà privata. In seguito alle verifiche effettuate presso l’ufficio tecnico comunale è emerso che le opere erano prive di atti abilitativi legittimanti l’edificazione. I manufatti, rappresentati da un corpo principale a forma triangolare con copertura ad una falda spiovente, un distinto corpo avanzato (complessivamente di 32 mq) e una platea propedeutica, sicuramente, per la realizzazione di altro manufatto, tutti realizzati in conglomerato cementizio e blocchetti di cemento, sarebbero stati destinati presumibilmente a ricovero per attrezzi agricoli e animali. La committente delle opere, nonché proprietaria del terreno, 59enne bracciante agricola di Petilia Policastro, è stata deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica per violazione alla normativa urbanistico-edilizia. L’attività di contrasto all’abusivismo edilizio continua su tutto il territorio provinciale.  



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code