Familiari: "A che gioco giochiamo sull’aeroporto?"

Crotone, Venerdì 16 Febbraio 2018 - 14:13 di Redazione

La consigliera comunale dei “Popolari per Crotone”, nonché candidata alla Camera, nella circoscrizione nord, per la lista “Noi con l’Italia”, interviene sugli ultimi avvenimenti riguardanti l’aeroporto di Crotone. “Condivido pienamente – dichiara la Familiari – la reazione del sindaco Pugliese, così come ne condivido la delusione per tutto ciò che è successo. Non è più accettabile che la Sacal continui a giocare con il futuro di Crotone. Ha fatto bene il sindaco di Crotone a sottolineare la propria disponibilità a sostenere l’aeroporto di Crotone soltanto quando ci saranno gli aerei sulla pista pitagorica”. La candidata di “Noi per l’Italia” fa evidentemente riferimento alla frase espressa dal sindaco Pugliese “Pagare moneta, vedere cammello”. “Così come condivido le parole della consigliera regionale Flora Sculco che, senza ipocrisie, ha definito drammatico l’incontro con De Felice e sconcertante l’atteggiamento del presidente della Regione Oliverio. Si ha quasi la sensazione – continua la Familiari – che sia Sacal a gestire la politica regionale sui trasporti e non viceversa”. La consigliera comunale dei Popolari di Crotone ha parole di fuoco per il PD e i suoi massimi esponenti. “Ma l’atteggiamento del presidente della Regione non è l’unica cosa sconcertante di questa vicenda – aggiunge la Familiari – ancora più sconcertante è il silenzio del Partito Democratico. Alla riunione di martedì ha partecipato anche l’onorevole Nicodemo Oliverio, da sempre silente su tutte le situazioni che riguardano Crotone. Atteggiamento che, constato, non è cambiato neanche in questa occasione. Cosa è andato a fare l’onorevole Oliverio ad una riunione senza esprimere neanche una parola, ne prima, ne durante e soprattutto ne dopo, a difesa del nostro aeroporto? Per non parlare poi del segretario provinciale del PD, il sindaco di Melissa Gino Murgi. Uno dei sindaci, giusto per chiarezza, che non ha versato i fondi per finanziare l’esercizio provvisorio, decretando, in questo modo la chiusura dello scalo. Anche Murgi si è chiuso in un clamoroso e vergognoso silenzio. Ma a che gioco stiamo giocando sull’aeroporto?” “Ho apprezzato – conclude Angela Familiari – l’iniziativa del comitato Sos Aeroporto che ha lanciato una class action contro Enac e Sacal. Una iniziativa che va condivisa da tutti, al di là degli schieramenti politici e che io sosterrò personalmente”.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code